Presentazione dell'opera MANUALE dell'AGRONOMO - VI Edizione

Pubblichiamo, con sentita riconoscenza, quanto di seguito espresso dal Consiglio Nazionale dell Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali che, nel rispetto della reciproca autonomia e dopo aver preso visione dell opera nel suo insieme, ha corrisposto al nostro invito per la revisione e il completamento dei contenuti relativi alla parte riguardante l Ordine e la professione. Ringraziamo quindi il Presidente e tutti i componenti del Consiglio Nazionale per la positiva condivisione della nostra iniziativa editoriale con l auspicio, e la convinzione, che il nuovo Manuale dell Agronomo possa contribuire a focalizzare, in un unica visione d insieme, l operatività dei tanti che professionalmente lavorano per un concreto sviluppo del settore agrorurale. CONSIGLIO DELL ORDINE NAZIONALE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI Ministero della Giustizia PRESENTAZIONE a cura del Consiglio dell Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali I l Manuale dell Agronomo è caro alla memoria di generazioni di Agronomi che hanno affrontato l Esame di Stato con l intento di varcare la soglia del mondo professionale per diventare Dottore Agronomo e Dottore Forestale. Il Manuale dell Agronomo, unico testo di riferimento da sempre ammesso in sede di Esame di Stato, ha costituito un bene prezioso di supporto e studio degli aspetti professionali necessari alla gestione del settore agricolo. Rispetto alla prima formulazione non si può più pensare a un manuale esclusivamente tecnico e operativo, giacché nel frattempo la professione è cambiata e con essa il contesto sociale in cui opera la figura del Dottore Agronomo e Dottore Forestale. Oggi quella del Dottore Agronomo e Dottore Forestale è una professione universale che possiede un elevato grado di operatività in campo rurale, ambientale, economico e sociale. Ciò implica il superamento delle mere competenze tecniche per abbracciare anche una notevole responsabilità sociale. La base dell attività dell Agronomo non diventa solo la modalità volitiva e fattuale di agire sulla realtà ma anche, e soprattutto, una professione di scienza a fini sociali. L utilità sociale dell attività professionale e la centralità della sua figura nella valutazione organica di problemi ecosistemici lo trasformano in garante della salute, del paesaggio, del territorio e del cibo sostenibile. Dalla consapevolezza del proprio ruolo scaturisce la necessità di una preparazione tecnica il più completa possibile, ma anche di un comportamento eticamente responsabile. Ecco così delineate le motivazioni che spiegano lo sforzo di rinnovamento dei contenuti del Manuale dell Agronomo, per offrire conoscenze e strumenti sempre più adeguati alla visione più moderna e aggiornata della professione. Il Dottore Agronomo e Dottore Forestale, per l evoluzione normativa e per il peso che le nuove tematiche in campo agroalimentare, paesaggistico, bioeconomico e forestale hanno assunto nell attività professionale, è chiamato a una nuova responsabilità nell adempimento di una pluralità di funzioni, e necessita perciò di una visione olistica in grado di affrontare problematiche complesse. Il Consiglio dell Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali, curando e rappresentando gli interessi generali connessi all esercizio della professione di Dottore Agronomo e Dottore Forestale, è onorato di aver contribuito alla nuova era del Manuale dell Agronomo. Nell interesse della società civile rimane il trasferire conoscenza e proiettare nel futuro la figura dell Agronomo come massima espressione professionale del panorama agricolo e ambientale. Ci auguriamo che i fruitori di questa nuova (VI) edizione del Manuale dell Agronomo REDA siano in grado di farne buon uso e una coscienziosa applicazione, assolvendo nel migliore dei modi l impegno scientifico, tecnico, professionale e sociale tipico della professione. Roma, aprile 2018 Andrea Sisti
Presentazione dell'opera MANUALE dell'AGRONOMO - VI Edizione