1.4.3 Tiroide

H 14 ZOOTECNIA E ALLEVAMENTO ANIMALE - RICHIAMI DI ANATOMIA E FISIOLOGIA... 1.4.3 Tiroide. una ghiandola situata a ridosso dei primi anelli tracheali. La sua forma e le sue dimensioni variano da specie a specie. costituita da tessuto ghiandolare a struttura follicolare: i follicoli tiroidei. I follicoli tiroidei si presentano come microscopiche vescichette, rivestite da epitelio monostratificato secernente. A seconda dello stato funzionale, le cellule possono presentarsi appiattite (a riposo) oppure isoprismatiche (in attività). All interno dei follicoli attivi è contenuta una sostanza, detta colloide, secreta dalle cellule follicolari insieme agli ormoni tiroxina e triiodotironina. Intercalate alle cellule follicolari si trovano le cellule parafollicolari, o cellule C, o macrotireociti (di maggiori dimensioni), che secernono l ormone tireocalcitonina. I mammiferi che abbiano una ridotta funzionalità della tiroide, possono andare incontro all ipotiroidismo; viceversa, i mammiferi la cui funzionalità della tiroide sia aumentata, possono incorrere nell ipertiroidismo. 1.4.4 Paratiroidi. Sono piccoli corpi globosi di tipo cordonale posti a ridosso della ghiandola tiroidea, quattro nei ruminanti e nel cavallo, due nel maiale. Queste ghiandole producono il paratormone, ormone ad azione calcemizzante, antagonista della tireocalcitonina. 1.4.5 Isole di Langerhans. Sono piccoli ammassi di tessuto endocrino di tipo cordonale, disseminati nel parenchima esocrino del pancreas. I cordoni sono costituiti da almeno due tipi di cellule: le alfa, che producono il glucagone, e le beta (80% delle cellule di questa ghiandola), che producono l insulina. L insulina favorisce l ingresso del glucosio all interno delle cellule, mentre il glucagone mobilizza le riserve energetiche rimettendole in circolo. Una carenza di insulina provoca l insorgenza del diabete mellito, viceversa, l eccesso di insulina nel sangue provoca l ipoglicemia acuta. 1.4.6 Surrenali. Le surrenali sono piccole ghiandole pari, addossate al polo craniale dei reni. La struttura ghiandolare è di tipo cordonale ed è costituita da due parti diverse, sia per origine embrionale sia per funzione. La prima parte, detta corticale, può essere a sua volta suddivisa in tre regioni (dall esterno all interno): la zona multiforme (glomerulare o arcuata), che produce gli ormoni mineralcorticoidi (aldosterone, desossicorticosterone), la zona fascicolata e la zona reticolata, che producono gli ormoni glucocorticoidi (cortisone, corticosterone, ecc.). Nella corticale vengono prodotte anche modiche quantità di ormoni sessuali, cioè estrogeni e androgeni. La seconda parte è detta midollare del surrene, anch essa formata da due tipi di cellule, dette cromaffini. Un tipo di cellule produce adrenalina, mentre l altro produce noradrenalina. L adrenalina è prodotta in particolari situazioni di stress e agisce aumentando la frequenza cardiaca, la dilatazione dei vasi coronarici e la costrizione di quelli cutanei, l iperglicemia e la lipolisi. La noradrenalina, invece, ha azione vasocostrittrice (tranne che sul miocardio), è un importante regolatore della pressione arteriosa e rappresenta il mediatore chimico per la trasmissione dell impulso nervoso agli organi effettori viscerali. fa d a 1 n la u a m A e la s d e e v il m 1 in a tr m l m c li 1.5 Apparato respiratorio. Svolge la funzione essenziale di ematosi, ovvero presie- 1 o c fo v lo a t la g de agli scambi gassosi tra il sangue e l ambiente circostante l organismo vivente. In tutti i mammiferi la respirazione avviene grazie alle vie aeree e ai polmoni. Le vie aeree sono costituite da una serie di organi a forma prevalentemente tubolare, i quali servono a te r H01-2_AnatomoFiologica.indd 14 14/06/18 19:11

SEZIONE H
SEZIONE H
ZOOTECNIA E ALLEVAMENTO ANIMALE
I contenuti afferenti alla Zootecnia, e agli allevamenti in generale, si compongono di diverse parti, fra loro complementari, e il cui studio dovrebbe seguire un ordine cronologico. Posta a priori la conoscenza dei principali elementi di anatomia e fisiologia animale, di cui in questa Sezione del Manuale dell’Agronomo abbiamo previsto un semplice schema iniziale e riepilogativo, le diverse parti che compongono la struttura dei contenuti sono definite nel seguente percorso.La Zoognostica, che attraverso la valutazione morfo-funzionale individua i soggetti più adatti alle svariate funzioni richieste (una fra tutte, la riproduzione finalizzata al miglioramento della razza).La Genetica e il Miglioramento genetico (trattati unitamente alla Genetica agraria nella Sezione B di questo Manuale) forniscono gli elementi per conoscere e valorizzare il comportamento ereditario dei caratteri.L’alimentazione e la nutrizione circoscrivono le informazioni necessarie a definire e predisporre una corretta razione alimentare.La Zootecnia speciale definisce infine i mezzi per ottimizzare le produzioni con idonee tecniche di allevamento per ciascuna specie animale considerata.Inoltre, ostetricia e ginecologia, malattie e profilassi veterinaria, identificazione e benessere animale definiscono e completano l’ambito operativo dell’intero comparto.Oltre all’allevamento delle specie di maggiore interesse e diffusione (bovini, suini, equidi, ovicaprini, avicunicoli), sono esposte le tecniche di acquacoltura, per i pesci di maggior interesse, e l’allevamento di svariate specie minori e alternative (struzzo, selvaggina, ungulati). Sono proposte in questa Sezione anche le tecniche di apicoltura, bachicoltura ed elicicoltura.Nel testo, sono numerosi anche i riferimenti trasversali e i rimandi ad altre Sezioni (es. Costruzioni rurali, ecc.), per una visione più ampia e completa degli argomenti esposti.Coordinamento di SezioneAdalberto FalaschiniRealizzazione e collaborazioniMaurizio Bianchi, Claudio Cavani, Stefania Dall’Olio, Claudio De Fanti, Giorgio Della Vedova, Jorgelina Di Pasquale, Michele Drigo, Adalberto Falaschini, Achille Franchini, Franco Frilli, Adele Meluzzi, Attilio Mordenti, Oliviero Mordenti, Federico Morimando, Paolo Parisini, Daniela Pasotto, Mario Pietrobelli, Marco Ragni, Federico Sirri, Maria Federica Trombetta, Domenico Ugulini, Arcangelo Vincenti