L.5 MECCANICA E MECCANIZZAZIONE AGRARIA

L527 L.5 MECCANICA E MECCANIZZAZIONE AGRARIA

L528 1.1 Motore Diesel

L529

L530

L531

L532 1.2 Trasmissione

L533

L534 1.3 Struttura portante e sospensioni anteriori

L535 1.4 Organi di propulsione

L536 1.5 Organi di direzionamento

L537 1.6 Organi di frenatura

L538 1.7 Organi di collegamento alle operatrici

L539

L540 1.8 Posto di guida

L541 1.8.1 Sedile

L542 1.8.3 Accesso all’abitacolo

L543 1.8.4 Visibilità

L544 1.8.7 Controllo del rumore

L545 1.8.8 Controllo delle vibrazioni

L546 1.10 Principali categorie di trattori

L547 1.10.4 Trattori 4 RM specializzati per trazione con potenza motore superiore a 100 kW

L548 1.10.6 Trattori cingolati con potenza motore inferiore a 100 kW

L549 1.10.8 Trattori con potenza motore inferiore a 100 kW vigneto-frutteto

L550 1.10.11 Trattori a 2 ruote

L551 2. Meccanizzazione agricola

L552 2.1 Struttura del sistema

L553 2.1.3 Limitazioni all’uso della potenza

L554

L555

L556 2.1.4 Fabbisogni di potenza di un’operatrice

L557

L558

L559

L560 2.1.5 Verifiche dimensionali

L561 2.2 Prestazioni operative delle macchine

L562

L563

L564 2.3 Prestazioni delle macchine agricole e valutazione economica

L565

L566 2.3.3 Analisi e calcolo dei costi fissi

L567

L568 2.3.4 Analisi e calcolo dei costi variabili

L569

L570 2.3.5 Costi dei cantieri di lavoro

L571

L572 3. Macchine operatrici

L573

L574

L575

L576

L577

L578 3.1.2 Aratri

L579 3.1.3 Macchine a denti fissi di tipo pesante

L580 3.1.5 Erpici a dischi

L581 3.1.7 Vangatrici

L582 3.1.9 Rulli

L583 3.2.1 Spandiliquame

L584 3.2.2 Spandiletame

L585 3.3 Macchine per la semina e il trapianto

L586

L587 3.3.1 Seminatrici di precisione

L588 3.3.2 Seminatrici universali (a righe)

L589 3.3.4 Trapiantatrici

L590 3.4 Macchine per la distribuzione degli agrofarmaci

L591

L592

L593 3.4.1 Irroratrici a barra a polverizzazione meccanica e getto proiettato per colture erbacee

L594 3.4.2 Irroratrici a barra a polverizzazione meccanica e getto guidato per colture erbacee

L595 3.4.7 Irroratrici a polverizzazione pneumatica e getto portato per colture arboree (nebulizzatori)

L596 3.4.9 Umettatrici

L597 3.5.1 Sarchiatrici a denti elastici

L598 3.5.8 Legatrici

L599 3.6 Macchine per la raccolta dei foraggi

L600

L601

L602

L603

L604 3.6.1 Falciatrici a lama alternativa

L605 3.6.6 Falciacondizionatrici a tamburi con condizionatore a rulli

L606 3.6.11 Ranghinatori a cinghie

L607 3.6.15 Ranghinatori a elementi in gomma

L608 3.6.19 Imballatrici di medie balle prismatiche

L609 3.6.24 Fasciatrici semplici di balle cilindriche

L610 3.6.28 Raccoglitrincitacaricatrici (RTC) accoppiate a trattore

L611 3.7.1 Organi di raccolta

L612 3.7.2 Organi di trebbiatura

L613 3.7.5 Organi di stoccaggio e scarico

L614 3.7.8 Posto di guida, sensori e automazioni

L615 3.7.13 Mietitrebbiatrici assiali da frumento

L616 3.8.3 Versioni retroverse

L617 3.9.1 Agevolatrici scavapatate

L618 3.10.1 Raccoglitrici con cernita manuale a bordo

L619 3.11 Macchine per la raccolta dei prodotti orticoli

L620 3.11.4 Raccoglitrici di carote

L621

L622 3.12.1 Vendemmiatrici a scuotimento orizzontale per vigneti a controspalliera

L623 3.12.2 Vendemmiatrici a scuotimento verticale per vigneti a cortina doppia (GDC) o semplice

L624 3.12.5 Spazzolatrici andanatrici per raccolta frutti a terra (da cascola naturale o scuotimento)

L625 3.12.11 Scuotitrici per frutti pendenti

L626 3.13.1 Descrizione delle macchine

L627 3.14 Automazione e management informatizzato per la meccanizzazione agricola

L628 3.14.2 Il management informatizzato

L629

L630

L631 3.14.4 GNSS (Global Navigation Satellite Systems) e DGNSS (Differential GNSS)

L632

L633

L634 3.14.5 Meccanizzazione di precisione

L635

L636 3.14.6 Agricoltura di precisione con gestione sito-specifica degli appezzamenti

L637

L638 4. Macchine e impianti per l’alimentazione zootecnica

L639

L640 4.1 Sistemi di trasporto

L641 4.1.1 Sistemi di trasporto mobili

L642

L643 4.1.2 Sistemi di trasporto fissi

L644 4.2.4 Trasportatori a tazze (norie)

L645 4.2.7 Trasportatori a catena piatta

L646 4.4 Preparazione degli alimenti e misura degli ingredienti

L647 4.5 Mangimifici aziendali

L648 4.5.2 Attrezzature

L649

L650

L651

L652 4.6 Distribuzione degli alimenti ai suini

L653 4.6.1 Alimentazione dei suini all’ingrasso

L654

L655

L656 4.6.2 Alimentazione delle scrofe

L657 4.7 Distribuzione degli alimenti agli avicoli

L658

L659 4.8 Distribuzione degli alimenti concentrati ai bovini

L660 4.8.1 Bovini da latte

L661

L662 4.8.2 Bovini all’ingrasso

L663 4.8.3 Distribuzione di alimenti liquidi ai vitelli

L664 4.8.4 Distribuzione degli alimenti grossolani ai poligastrici

L665

L666

L667

L668

L669

L670 5. Macchine per il verde

L671

L672 5.1.2 Macchine per i lavori ordinari di preparazione

L673

L674 5.1.4 Macchine rasaerba

L675

L676

L677 5.1.5 Macchine per la manutenzione

L678

L679 5.1.6 Parco macchine per la manutenzione di un campo da golf

L680

L681 5.2.2 Macchine per la potatura

L682 6. Salute ed ergonomia negli ambienti di lavoro

L683

L684

L685

L686 6.2 Rischio lavorativo

L687

L688 6.2.1 Fattori di rischio

L689 6.2.3 Carico mentale

L690 6.2.4 Carico dell’ambiente fisico

L691

L692

L693

L694

L695 6.2.5 Carico climatico

L696 6.2.6 Carico chimico

L697 6.2.7 Carico psico-sociale

L698 6.3 Identificazione e valutazione dei rischi

L699

L700

L701 6.4 Statistiche

L702

L703

L704 6.5 Linee guida

L705

L706 6.6 Profili di rischio

L707

L708 6.7 Buone pratiche per gestire la fase di lavoro

L709 6.9 Dispositivi di protezione individuale

L710 6.11 Programmazione sanitaria e controlli

L711

L712 6.13 Check-list

SEZIONE L
SEZIONE L
GENIO RURALE E MECCANIZZAZIONE...
L’Ingegneria agraria comprende tutte quelle discipline – scientifiche e tecniche – inerenti le opere di ingegneria applicata allo sviluppo dei sistemi agricoli e forestali, e le relative applicazioni, di principi e leggi, ai processi di gestione dei fenomeni territoriali e al governo delle tecnologie e tecniche applicate; ciò al fine di studiare, modellare e valorizzare i sistemi biologici per uno sviluppo sostenibile dell’agricoltura, della produzione alimentare, dell’uso del suolo e dell’ambiente.Fra i vari settori applicativi dell’ingegneria agraria e dei biosistemi vi sono le aree che convergono nelle denominazioni di Genio rurale e Meccanizzazione agraria; in particolare, quei settori che si concentrano sulle discipline relative al campo ingegneristico dei sistemi agrari, forestali e biologici, dell’Idraulica agraria, del Rilievo e rappresentazione del territorio, delle Costruzioni rurali e della Meccanica agraria.Questa Sezione L del Manuale dell’Agronomo è stata opportunamente organizzata per corrispondere al meglio a tutte le esigenze dei contenuti circoscritti nell’ambito sopra descritto.A cominciare dai richiami di Fisica applicata e in stretto parallelismo con gli aspetti normativi, di sicurezza e benessere, si passano in rassegna i vari ambiti operativi:– idraulica, idrologia, sistemazione dei corsi d’acqua, senza tralasciare gli aspetti della gestione delle risorse idriche, dell’ingegneria naturalistica e della tutela ambientale;– geodesia, topografia e cartografia, geomatica, telerilevamento e sistemi informativi territoriali orientati all’analisi, gestione e tutela, di territorio, paesaggio e ambiente;– controllo ambientale, energetica, progettualità e gestione di strutture e attrezzature di edifici, opifici rurali e relativa impiantistica;– meccanica, motoristica, macchine e meccanizzazione agricola, con relative applicazioni gestionali e informatiche.Tutto questo insieme di conoscenze validamente e trasversalmente integrate nei due contesti, sia di Sezione così come dell’intero Manuale, contribuisce a finalizzare concretamente la professione del tecnico operante nei vari ambiti del sistema agrorurale.Coordinamento di SezionePierluigi BonfantiRealizzazione e collaborazioniMatteo Barbari, Pierluigi Bonfanti, Federico Cazorzi, Roberto Chiambrando, Alessandro Chiumenti, Roberto Chiumenti, Francesco Da Borso, Pasquale Dal Sasso, Giancarlo Dalla Fontana, Vito Ferro, Rino Gubiani, Adolfo Gusman, Massimo Lazzari, Fabrizio Mazzetto, Elisabetta Peccol, Pietro Piccarolo, Franco Sangiorgi, Giacomo Scarascia Mugnozza, Paolo Zappavigna